Menu
La banda larga

La banda larga

Sono anni che in questo...

Civica in VIII una sfida della Sinistra

Civica in VIII una sfida della Sini…

La sfida della sinistra n...

Un impegno per fare, in condivisione.

Un impegno per fare, in condivision…

Comincia oggi un ciclo di...

I serbatoi di pensiero, o “Think Tank” sono molto di moda

I serbatoi di pensiero, o “Think Ta…

L’enorme potere dei “se...

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante energie.

Paulownia la pianta sconosciuta fon…

Roma, storia di Alessan...

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

Omega 3, alimentazione e salute Psi…

Nuovo studio evidenzia ...

Applicazioni Tecniche Europee

Applicazioni Tecniche Europee

Circa 25 anni fa in organ...

CHIAMATA DIRETTA DEI PRESIDI

CHIAMATA DIRETTA DEI PRESIDI

Un poco di storia, due ca...

L'autonomia della scuola e la sua privatizzazione

L'autonomia della scuola e la sua p…

Nel corso della mia carri...

Prev Next
A+ A A-

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese libero In evidenza

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese libero

Dopo aver celebrato la festa della Repubblica, mi sorge spontaneo il pensiero di come questa sia rappresentata in tutte le sue articolazioni.

Analizziamo il concetto di libertà partendo dalla sua definizione più conclamata: La autodeterminazione delle proprie scelte.

Come può il cittadino italiano autodeterminare le proprie scelte quando i suoi gradi di libertà si sono ridotti via via sempre di più.

Possiamo si decidere di mangiare una pasta asciutta o una pizza, di andare al mare o in montagna ma, sulle altre scelte più importanti quali sono le alternative disponibili?

Ecco alcuni degli aspetti che ci condizionano pesantemente: non siamo padroni dell'informazione che si trova nelle mani di lobbies finanziarie e culturali che decidono cosa farci sapere e sopratutto quando farci sapere, non siamo padroni del debito pubblico, soggiaciamo al fiscal compact Europeo, abbiamo ceduto la sovranità monetaria, stiamo svendendo i gioielli industriali e/o li abbiamo de localizzati, abbiamo perso la seconda guerra mondiale e siamo servi degli americani, per lo stesso motivo non abbiamo poteri militari e diamo ostello agli armamenti della Nato, soggiaciamo alle ingerenze delle banche di affari che piano piano si stanno comprando tutto quello che ancora vale del paese, non siamo più leader della moda perchè i francesi si stanno comprando tutti i nostri atelier, siamo controllati dalle famiglie nobili Italiane che in assenza di leggi Antitrust sradicano tutti i paletti della libera concorrenza, non abbiamo mai avuto le così dette Public Company o società a capitale diffuso. Potrei scrivere tantissime altre situazioni in cui noi cittadini non possiamo operare in assoluta libertà ma, quella che sorge spontanea e che più mi indigna è che siamo governati da un manipolo di personaggi nominati e non eletti da organizzazioni denominate partiti che hanno costituito, insieme al loro potere finanziario bancario o industriale, delle vere aziende che decidono le sorti della nostra Italia. 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Altre News

Ambiente

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante energie.

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante ene…

28 Marzo, 2016 | Hits:451

Roma, storia di Alessandro e Fabrizio: i due trentenni che scommettono sulla p...

Ambiente

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

27 Marzo, 2016 | Hits:631

Nuovo studio evidenzia che l’integrazione di Omega-3 può contribuire al tratta...

World

Ristorazione ed Expo 2015

Ristorazione ed Expo 2015

20 Dicembre, 2014 | Hits:600

Cantone: “Voglio carte su affidamento senza gara a Eataly”. Farinetti: ‘Potrei m...

World

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese libero

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese liber…

04 Giugno, 2014 | Hits:806

Dopo aver celebrato la festa della Repubblica, mi sorge spontaneo il pensiero di...