Menu
La banda larga

La banda larga

Sono anni che in questo...

Civica in VIII una sfida della Sinistra

Civica in VIII una sfida della Sini…

La sfida della sinistra n...

Un impegno per fare, in condivisione.

Un impegno per fare, in condivision…

Comincia oggi un ciclo di...

I serbatoi di pensiero, o “Think Tank” sono molto di moda

I serbatoi di pensiero, o “Think Ta…

L’enorme potere dei “se...

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante energie.

Paulownia la pianta sconosciuta fon…

Roma, storia di Alessan...

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

Omega 3, alimentazione e salute Psi…

Nuovo studio evidenzia ...

Applicazioni Tecniche Europee

Applicazioni Tecniche Europee

Circa 25 anni fa in organ...

CHIAMATA DIRETTA DEI PRESIDI

CHIAMATA DIRETTA DEI PRESIDI

Un poco di storia, due ca...

L'autonomia della scuola e la sua privatizzazione

L'autonomia della scuola e la sua p…

Nel corso della mia carri...

Prev Next

2 Giugno 2014, la festa della Repubblica. In evidenza

2 Giugno 2014, la festa della Repubblica.

Oggi si celebra la Festa della Repubblica osannando le forze della guerra e della repressione, le forze dell'ordine e della distruzione collusa con quelle organizzazioni che in nome delle distruzioni di massa e della democrazia hanno annientato senza pietà paesi interi rendendoci complici di tormentate campagne di guerra delle quali paghiamo il fio.
Io avrei festeggiato in maniera completamente diversa. Avrei utilizzato quei tanti milioni buttati per celebrare questa sfilata totalitarista e fascista per aprire i musei d'Italia e tutti i luoghi di cultura, per effettuare concerti nelle piazze, per mobilitare la Protezione Civile e la Croce Rossa e le associazioni come l'Avis,  avrei organizzato campagne benefiche per i poveri, per i disabili per i senza lavoro e per le persone bisognose. Avrei coinvolto le Associazioni Sportive per organizzare manifestazioni popolari nei club, nelle piazze, nei prati e nei luoghi idonei. Avrei aperto gli stadi per celebrare sportivamente la Repubblica con incontri sportivi. 
Io abrogo la guerra, le armi e le celebrazioni che della significatività della Repubblica non hanno nulla. La vera essenza della costituzione libera, la socialità di un paese riunita in un assise di volontà e desiderio di riuscire a migliorare il nostro stato di fatto si celebra con la pace e l'amore.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Altre News

Ambiente

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante energie.

Paulownia la pianta sconosciuta fonte di tante ene…

28 Marzo, 2016 | Hits:327

Roma, storia di Alessandro e Fabrizio: i due trentenni che scommettono sulla p...

Ambiente

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

Omega 3, alimentazione e salute Psico-fisica

27 Marzo, 2016 | Hits:481

Nuovo studio evidenzia che l’integrazione di Omega-3 può contribuire al tratta...

World

Ristorazione ed Expo 2015

Ristorazione ed Expo 2015

20 Dicembre, 2014 | Hits:507

Cantone: “Voglio carte su affidamento senza gara a Eataly”. Farinetti: ‘Potrei m...

World

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese libero

Partiamo da un ossimoro: l'Italia è un paese liber…

04 Giugno, 2014 | Hits:623

Dopo aver celebrato la festa della Repubblica, mi sorge spontaneo il pensiero di...